La Protezione civile dell’ANA nasce in pratica all’inizio degli anni ottanta, come attività organica ma si può dire che il germe sia stato gettato nel 1976 nel Friuli devastato dal terremoto in cui l’Associazione Nazionale Alpini prendeva coscienza di avere nelle sue fila un patrimonio di esperienze, volontà entusiasmo che poteva essere canalizzato là dove se ne rilevava la necessità. Da allora è stato un crescendo di coinvolgimenti, addestramenti, acquisizioni di materiali, mezzi ed esperienze ma anche e, forse, soprattutto di realizzazioni di interventi.

La nostra Protezione civile è sempre presente dove viene richiesta, sia al livello di Dipartimento della Protezione civile presso la presidenza del Consiglio dei Ministri, sia nei territori montani per l’antincendio boschivo e nelle opere di prevenzione in cooperazione con Comuni, Province, Comunità Montane e Regioni.
Sempre pronta per interventi di emergenza, la Protezione civile ANA è comunque impegnata costantemente nelle importanti e strategiche attività di prevenzione e previsione con interventi di recupero, bonifiche ambientali e salvaguardia dei territori soprattutto montani.

 

LA FORZA

La direzione e il coordinamento di Protezione civile sono a Milano presso la sede nazionale dell’ANA di via Marsala, 9.

Il Centro Coordinamento Interventi Operativi (CCIO) è il braccio operativo nazionale della Protezione civile che durante le emergenze e le grandi esercitazioni nazionali ha il compito di coordinare e controllare le varie operazioni di soccorso e di supporto, nonché le operazioni logistiche ed amministrative svolte a supporto di Raggruppamenti impiegati sul terreno. E’ composto da veterani provenienti da tutti i Raggruppamenti, persone che hanno alle spalle numerosi anni di attività e svariate missioni compiute in Italia e all’estero.

ISCRIVERSI ALLA PROTEZIONE CIVILE ANA

Possono entrare a far parte dell’Organizzazione di Protezione Civile ANA i soci (art. 4 dello Statuto) o gli Aggregati (art.8, 8bis e 8ter del Regolamento Nazionale) che, in virtù della loro specifica professionalità, possono trovare un’utile collocazione nell’Organizzazione.

Per iscriversi occorre fare apposita domanda di ammissione alla Sezione o al Gruppo Ana di appartenenza. 

Requisiti
− idoneità fisica così come prevista dalla legislazione vigente;
− età compresa tra i 18 e gli 80 anni compiuti;
− disponibilità ad essere impiegati anche al di fuori della propria Regione di residenza;
− capacità professionali tali da garantire un proficuo impiego.